Canchanchara – Beelove

Una semplice rivisitazione della Canchanchara che abbiamo chiamato BeeLove.

Un antico drink cubano, dei contadini, dei guerrieri e del popolo.
Probabilmente nelle antiche preparazioni il miele è da considerare non tanto come il nettare delle api ma una grezza lavorazione della canna da zucchero che, proprio per le sue dolci caratteristiche, era assimilata alla funzione dolcificante del miele, ma che mantiene i sentori aromatici della melassa della canna.
Anche se le successive e più evolute tecniche di lavorazione della canna da zucchero portarono a sciroppi più elaborati questi prodotti erano ancora associati al miele.

Non è escluso però che si usasse anche il miele in quanto Cuba, come territorio prettamente agricolo, aveva delle buone riserve di miele anche per l’esportazione.
Le api dunque erano molto presenti e utilizzate, prima della produzione del miele, per impollinare i fiori delle piantagioni, quindi come era d’uso comune ricavare uno sciroppo dolce dalla canna è plausibile anche l’utilizzo del miele come dolcificante alimentare.


Essendo una preparazione rurale che poi è diventata tradizione e simbolo di orgoglio cubano,  è molto difficile tracciare una ricetta con precisione, anche perchè non si ha nemmeno la certezza che esista un solo esclusivo modo di preparazione. 


Il drink che abbiamo modificato con Giovanni Ceccarelli è in realtà originariamente composto semplicemente da aguardiente, lime e “miele”.
Viene servito in una tazza di terracotta perchè può ricordare un contenitore grezzo e volendo contadino.

La parte dolce del nostro drink invece è data proprio dal miele e preferiamo servirlo con ghiaccio in una tazza più grande di quelle comunemente viste per questo drink.

In questo modo, con il ghiaccio, può mantenere più a lungo la sua freschezza tropicale, insita nel drink, anche in un clima caldo come può essere d’estate.

Ricetta:

3/4 oz honey mix aromatizzato al polline
3/4 oz succo fresco di lime
1 1/2 oz di rum cubano ambrato
1 zest di lime
affumicatura leggera con fiori di camomilla

Tecnica: Shake and Pour
Decorazione: lime essiccato e fiori di camomilla

Il risultato è una Canchanchara fresca, aromatica che non va a stravolgere la tradizione, ma che secondo noi può essere una valida variante di un drink semplicissimo ed eccezionale adatto in ogni tempo. BeeLove

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *